Alberghi a Venezia: Hotel Saturnia

Storico Hotel a Venezia in un palazzo di 4 stelle vicino alla Piazza San Marco

Ristorante La Caravella

Ristoranti a Venezia: locale storico a pochi passi da Piazza San Marco

Ca'Pisani Hotel

Alberghi a Venezia: il primo Design Hotel in città in stile Art Deco

Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia è uno degli eventi più importanti delle città ed è una manifestazione conosciuta e rinomata in tutto il mondo per la sua particolare bellezza.
L'origine del carnevale di Venezia si può far coincidere con grossa probabilità con i festeggiamenti indetti del doge nel 1662 per celebrare la vittoria sul patriarca di Aquilea. Inizialmente la festa di carnevale aveva luogo solo nel giorno del giovedi grasso e venivano organizzati danze, giochi, gare e spettacoli pirotecnici che erano molto graditi a tutta la popolazione. Nel XVIII secolo i nobili di Venezia si mascheravano indossando la caratteristica mentella di velluto nero o di seta con il cappuccio (chiamata bauta) e si mettevano anche una maschera per celare il loro volto. In occasione del carnevale di venezia, i vari rioni della città si impegnavano per realizzare costumi e maschere proprie ed anche le corporazioni di mestiere fabbricavano le loro maschere per distinguersi dagli altri. Successivamente il Carnevale di Venezia ha assunto dimensioni sempre più importanti divenendo sempre più spettacolare e mondano: mano a mano si è persa la simbologia del carnevale stesso che lo vedeva come ultimo periodo di spensieratezza prima della penitenza quaresimale. Successivamente tra il XIX ed il XX secolo vi fu un periodo di declino di questa manifestazione: nel 1980 vi fu la vera e propria rinascita del Carnevale di Venezia che oggi dura quasi un mese e le manifestazioni più suggestive si concentrano nell'ultima settimana.
La celebrazione ufficiale del Carnevale di Venezia ha inizio con il tradizionale Volo della Colombina: originariamente una grande colomba ligne veniva fatta scendere e diffondeva fiori e coriandoli sugli spettatori; oggi invece questo rituale viene eseguito da una fanciulla vestita da angelo. Questo rito prende origine da una peripezia effettuata da un acrobata turco il quale, nel XVI secolo, arrivò dalla propria barca fino alla cima del Campanile di Venezia camminando su una corda mantenendo l'equilibrio con un bilancere. L'impresa di questo giovane venne talmente apprezzata dal popolo, che l'evento venne riproposto più volte durante i secoli.

Curiosità e maschere del Carnevale di Venezia

La maschera veneziana più celebre, interprete di molte commedie del Goldoni, è Pantalone. Questo personaggio rappresenta il classico mercante scrupoloso, minuzioso, ignorante che nelle rappresentazioni del Goldoni diventa il burbero benefico.
Altra maschera molto nota è Colombina (conosciuta anche col nome di Corallina, Ricciolina e Arlecchina) che rappresenta una ragazza furba, smaliziata e pettegola sempre accompagnata dal suo infelice compagno Arlecchino.
Altro personaggio rappresentato con le maschera è Facanpa, una maschera dell'ottocento, che viene proposto come l'anti-pantalone in quanto rappresentante della plebe. E' caratterizzato da un naso a pappagallo, una cravatta rossa, un grosso cappello ed un lungo manto bianco.
Indietro

Photo Gallery